9-10 aprile 2011 - Settimana della Cultura
Museo Diocesano di Genova

LA PORTA DEL TEMPO - II EDIZIONE
GENOVESI IN VIAGGIO

Visite spettacolo

 

Viaggi di fede, di divertimento, d’affari, d’esplorazione: Genova è punto di partenza e crocevia per migliaia di persone nei secoli. Gli spettatori saranno invitati a sedersi nel Chiostro in un cafè dell’Ottocento per ascoltare un giovane signore che narra, con parole di Henry James, Mark Twain e Oscar Wilde, le sue emozioni di fronte ai monumenti genovesi, accanto a una capace acquarellista intenta a fermare sui fogli scorci genovesi; subito dopo, i presenti potranno balzare indietro di secoli per seguire i pellegrini nel loro viaggio di fede, tra narrazioni e sapori del Medioevo, fino all’arrivo a Gerusalemme. Ma il cammino non è finito qui: salendo alle sale del piano superiore, infatti, i partecipanti potranno ascoltare un loquace mercante del Quattrocento ormai “lanciato” in un affare di cui all’epoca non si poteva intuire la futura fortuna: una nuovissima stoffa blu molto resistente, che da Genova prenderà il nome… Proprio nella sala accanto, infatti, sono custoditi i preziosissimi Blu di Genova, antichi teli jeans dipinti in bianco con Scene della Passione di Cristo, che i visitatori potranno ammirare. Poco oltre, una bottega di cartografo del Duecento riprodotta nel dettaglio sarà l’occasione per ricordare la difficoltà degli spostamenti di un tempo. Infine, l’incontro con un giovane Rubens in viaggio diplomatico, a Genova solo di passaggio, ci rammenterà l’amore che la città seppe suscitare nell’artista, tanto da indurlo a realizzare un libro dedicato ai palazzi genovesi.

A cura di Arti&Mestieri e Ianua temporis. Con Claudio De Domenico, Federico Galliano, Fabrizio Sucameli, Yuri Zanelli. Con la collaborazione di Elisa Lauricella (scenografie) e il Gruppo Storico Culturale Sextum. Si ringrazia:Marzia Bia, per la consulenza storica per i costumi e per aver messo a disposizione il vestito dell’Acquarellista; Corradino Astengo, per la consulenza in campo cartografico medievale; la Scuola Alberghiera Marco Polo, per la gentile collaborazione e per aver realizzato le torte medievali.

torna alla pagina precedente>>